Controllo del codice sorgente

Controllo del codice sorgente

Negli audit di sicurezza del codice sorgente, il team di esperti di Tarlogic cerca di trovare potenziali vulnerabilità e difetti di sicurezza nel codice sorgente utilizzando queste tecniche di analisi statica.

Contatto
code audit services

Obiettivi del controllo del codice sorgente

Static Application Security Testing (SAST) consiste nell'analizzare automaticamente, utilizzando uno strumento di sicurezza, il codice sorgente del programma, dell'applicazione o del servizio per problemi di sicurezza, senza la necessità di eseguirlo.

Negli audit del codice sorgente, il team di esperti di Tarlogic Security cerca di trovare potenziali vulnerabilità e difetti di sicurezza nel codice sorgente utilizzando queste tecniche di analisi statica, un processo comunemente noto come controllo white-box.

Il risultato di questo sforzo permetterà al cliente di conoscere lo stato di sicurezza del codice sorgente analizzato ad un alto livello di profondità.

Vantaggi del controllo del codice sorgente

  • Non ha alcun impatto sugli ambienti di produzione, poiché si tratta di un'analisi statica.
  • Il nostro controllo del codice sorgente ti consente di conoscere rapidamente un grande tipo di vulnerabilità e cattive pratiche di sviluppo.
  • Permette di analizzare in profondità tutti i possibili flussi di esecuzione del codice sorgente.
source code security audit

Panoramica

Nei controlli del codice sorgente, tutto il codice sorgente di un componente o di un'applicazione specifici viene solitamente analizzato automaticamente utilizzando una soluzione SAST.

Una volta che queste informazioni sono disponibili, i falsi positivi vengono filtrati, di solito con l'aiuto del team di sviluppo. Discute anche le varie cattive pratiche di sviluppo sicuro che possono essere trovate in modo generale nel codice sorgente.

Queste informazioni vengono poi documentate e presentate in un rapporto dettagliato su tutte le vulnerabilità riscontrate, una breve descrizione di ciascuna e la sua possibile soluzione.

Domande frequenti sull'audit del codice sorgente

Come si esegue una revisione del codice sorgente?

Il codice può essere revisionato utilizzando due metodi: statico o dinamico, ogni metodo ha i suoi vantaggi e i suoi strumenti per eseguire l’analisi.

Per la revisione del codice utilizzando il metodo statico, sono necessari il codice sorgente e uno strumento SAST (Static Application Security Testing). Lo strumento SAST deve essere in grado di interpretare il linguaggio di programmazione e deve disporre di regole per identificare le vulnerabilità di questo linguaggio.

Infine, un analista esamina i risultati per convalidare che non si includano falsi positivi, si cerca di identificare i falsi negativi e si completano le informazioni fornite dallo strumento, affinché gli sviluppatori abbiano una migliore comprensione della vulnerabilità.

Qual è lo scopo di una revisione del codice sorgente?

Identificare il maggior numero possibile di vulnerabilità in maniera efficace, e prima che vengano esposte in un ambiente di produzione. Ciò evita il rischio di esporre vulnerabilità che potrebbero aver un alto impatto.

Un altro obiettivo è evitare lo sforzo di mitigare una vulnerabilità che può interessare diversi moduli dell’applicazione in una fase avanzata del ciclo di vita del software, in cui il codice è completamente sviluppato e la modifica del core o dei moduli principali può portare a un’attività onerosa in cui viene modificata gran parte della logica dell’applicazione.

Cosa include una revisione di sicurezza del codice sorgente?

Una revisione del codice statico include l’analisi del codice utilizzando uno strumento SAST (Static Application Security Testing) appropriato per il linguaggio di programmazione e/o il framework che compone il codice.

I risultati vengono esaminati da un analista e lo stato di sicurezza dell’applicazione viene presentato ai dirigenti e ai responsabili tecnici dell’applicazione, utilizzando formati specifici. L’obiettivo è fornire dati preziosi per aiutare a pianificare le azioni necessarie per correggere le vulnerabilità e migliorare la sicurezza.