Audit di sicurezza IoT

Audit di sicurezza IoT

Negli audit di sicurezza IoT, il team di esperti di Tarlogic cerca di identificare potenziali falle di sicurezza in tutti i tipi di dispositivi connessi che utilizzano qualsiasi tipo di tecnologia: NFC, ZigBee, Bluetooth, WiFi...

Contatto
seguridad en iot

Obiettivi dell'audit di sicurezza IoT

Negli ultimi anni, il numero di dispositivi connessi è aumentato in modo esponenziale; dai dispositivi che elaborano dati sulla salute, come orologi, bilance o braccialetti, ai dispositivi direttamente coinvolti nella sicurezza delle nostre case, come i sistemi di apertura automatica delle tapparelle o le serrature elettroniche.

La diffusione di questo tipo di dispositivi comporta un aumento significativo della superficie esposta agli attori maligni, sia per l'azienda che li gestisce sia per gli utenti che li utilizzano quotidianamente.

Per valutare lo stato di sicurezza di queste tecnologie, gli attacchi vengono modellati in base alla natura del dispositivo e dei dati da esso gestiti.

Il risultato di questo lavoro di verifica della sicurezza IoT consentirà al cliente di conoscere lo stato di sicurezza della propria infrastruttura, comprese le possibili soluzioni ai problemi riscontrati.

Vantaggi dell'audit di sicurezza IoT

I vantaggi che i nostri clienti ottengono eseguendo questo tipo di test sono:

  • Conoscere i potenziali problemi del dispositivo, tra cui, ad esempio, le porte di debug aperte o le vulnerabilità nei componenti del sistema operativo incorporato in esecuzione.

  • Studio delle possibili falle di sicurezza nel flusso di dati del dispositivo. Sia nelle connessioni locali attraverso le reti a corto raggio, sia nella successiva elaborazione sui server aziendali, se presenti. Nonché, inoltre, delle possibili soluzioni sia a livello tecnico che progettuale.

  • Analisi delle possibili implicazioni per la sicurezza derivanti dall'architettura e dalle tecnologie utilizzate dal framework IoT.

test de seguridad iot

Descrizione generale

Gli audit sulla sicurezza dei dispositivi IoT analizzano in genere tutte le superfici esposte nell'infrastruttura che gestisce il dispositivo, compresi i servizi di backend, le connessioni wireless al dispositivo e le porte esposte dal dispositivo stesso.

Le reti a corto raggio come NFC, Bluetooth o ZigBee di solito richiedono apparecchiature specializzate per essere verificate, un fatto che, insieme alla natura delle reti stesse, fa sì che la sicurezza non sia applicata con la stessa intensità di altre reti più note. Il team di Tarlogic dispone degli strumenti e delle conoscenze necessarie per verificare la sicurezza di questo tipo di reti.

La seconda fase di questi audit consiste solitamente nel ricercare le vulnerabilità nei servizi di backend che supportano l'infrastruttura; questi sono solitamente molto simili ad altri servizi web. È particolarmente importante prestare attenzione alla natura dei dati, soprattutto se i dispositivi lavorano con informazioni critiche.

Infine, spesso vengono studiate anche le porte esposte dai dispositivi, nel caso in cui vi sia un qualche tipo di connessione di debug.

Preguntas frecuentes sobre auditoría de seguridad IoT